Guidare in sicurezza negli ingorghi e nel traffico

Pubblicato il : 23 Marzo 20217 tempo di lettura minimo
Il motociclismo è un’attività meravigliosa. Non ho bisogno di spiegarmi, ma c’è un altro lato della questione. L’altro lato è la sicurezza. Tutti sanno che andare in moto comporta dei rischi.

Cavalcare in sicurezza

Non che guidare una moto sia pericoloso per la vita, come molti sostengono, ma ci sono dei rischi. Ed è di questi rischi che parleremo qui.

Ci sono vantaggi e svantaggi nell’andare in moto. Si viaggia su due ruote e si è molto manovrabili.

Si hanno meno problemi con gli ingorghi perché si può viaggiare tra le file di automobili.

Lo stesso vale per i semafori. No, non si può passare con il rosso, non è quello che intendevo.

Lentamente in un ingorgo

La maggior parte delle motociclette ti permette di manovrare lentamente tra le file di auto per arrivare in testa alla fila. Questo è il mio punto.

Non è solo bene perché si può scappare più velocemente. È anche importante per la tua sicurezza arrivare in testa alla fila ai semafori.

Infatti, se siete in fondo a una fila di auto in attesa, c’è sempre il rischio che qualcuno vi arrivi dietro.

Perché quanto spesso accade che qualcuno in una macchina non stia attento e finisca sul retro di un’auto?

E se un’auto con una velocità di 20 km/h dietro di voi sta guidando la vostra moto, allora avete davvero un problema.

Non rimanere bloccato in un ingorgo.

Questo vale anche per la guida negli ingorghi. È più sicuro evitare la fine della coda.

Perché, proprio come ad un semaforo, c’è sempre il pericolo che qualcuno ti arrivi dietro.

E se poi si guida tra le file di auto, farlo a una velocità appropriata. Pensa alla tua velocità e sarai al sicuro in bicicletta.

Gli automobilisti devono essere in grado di tenere conto del fatto che un motociclista potrebbe arrivare.

Se vai a una velocità troppo alta, c’è una buona possibilità che tu non venga visto.

Guidare in un ingorgo è legale

È legale per un motociclista guidare nel traffico, ma a una velocità appropriata.

Come motociclista, ti è permesso di guidare attraverso un ingorgo, a condizione che non superi la velocità di 45 km/ora.

La guida negli ingorghi non è più tollerata. Attraversare un ingorgo con una moto è legale.

La differenza di velocità tra l’ingorgo e il motociclista non deve superare i 10 km/h.

Come motociclista, devi scegliere la corsia più a sinistra della strada. Non appena la coda accelera, il motociclista deve unirsi al resto del traffico.

Lo screening è una minaccia alla vita

Non appena tornate al vostro posto normale sulla strada, dovete segnalarlo con il vostro indicatore.

Non è possibile superare l’ingorgo in tutti i casi. Perché è quello che stai facendo in realtà, stai superando l’ingorgo. Su una strada a due corsie, non si può passare tra gli ingorghi.

Quindi non si può superare un ingorgo in cui la corsia di sinistra contiene traffico in arrivo.

Questo è anche conosciuto come la chiusura della corsia. No, non è sfilettare un bel pezzo di salmone. Questo tipo di passaggio negli ingorghi è molto pericoloso.

Perché se, come motociclista, colpisci un’auto in arrivo in quel tipo di ingorgo, il danno è incalcolabile. Quindi non fatelo per la vostra sicurezza.

Assicurati di distinguerti

Se ci sono diversi motociclisti tra gli ingorghi, è importante mantenere una distanza di sicurezza. Se vi trovate in un ingorgo, è una buona idea accendere le luci di emergenza.

Come motociclista, sei meno visibile di quanto lo saresti in un’auto, quindi fai di tutto per farti notare.

Puoi anche distinguerti di più su una moto vestendoti in modo appariscente.

Non che tu debba indossare un vestito di carnevale sulla tua moto, naturalmente. Il punto è che sei un buon motociclista.

E poi è tutta una questione di vestiti dai colori sgargianti e parti riflettenti.

I gilet sono obbligatori in Francia

Molti vestiti da moto sono già dotati di parti di tessuto riflettente ben visibili. Se questo non è il caso, è possibile acquistare speciali giubbotti riflettenti.

In Francia, i giubbotti riflettenti sono anche obbligatori da indossare durante una sosta per guasto.

La multa per non aver indossato tale giubbotto non è molto alta e ammonta a 38 euro.

Se ti fermi con un guasto e non hai il giubbotto, ti può costare 750 euro. Quindi pensateci se andate in Francia.

Abbigliamento riflettente standard

L’abbigliamento da moto di marchi come Revit e Lookwel sono già dotati di tubazioni e scritte riflettenti.

Se si rompe da qualche parte, sia sull’autostrada che su una strada secondaria, assicuratevi di essere al sicuro.

Se si rompe sull’autostrada, rimanere dietro i guardrail.

Non stia in piedi accanto alla sua moto mentre aspetta il servizio d’emergenza. In Belgio, questo può portare a pesanti multe.

Inoltre, è molto pericoloso fermarsi sulla spalla dura.

Comportamento sulla strada

Un altro aspetto della guida di una moto è come ci si comporta sulla strada. Naturalmente, vorrai aprire l’acceleratore di tanto in tanto, ma fallo dove c’è spazio.

Se avete un’autostrada vuota davanti a voi o una corsia di sinistra vuota, potete farlo.

Certo, si corre il rischio di prendere una multa, ma se non ti dispiace, bene.

Se sei nel traffico intenso, è meno saggio giocare con la velocità della tua macchina.

Guidare ad alta velocità nel traffico provoca incidenti.

Non sorpassare a destra

Non passate a destra se non potete passare a sinistra. Non solo è proibito, ma è anche molto pericoloso. Soprattutto se si sorpassa ad alta velocità, naturalmente.

Gli automobilisti non prestano molta attenzione ai motociclisti che si avvicinano velocemente e sorpassano a destra, quindi non fatelo. E farsi beccare può costare un sacco di soldi.

Gli automobilisti non sempre vedono arrivare i motociclisti, anche se sei notevolmente ben vestito.

Soprattutto se stai passando ad alta velocità, è difficile vederti arrivare.

Tenere il passo

Adattate la vostra velocità al traffico. In altre parole, seguite il movimento. Non essere mai aggressivo nel traffico, ricorda che sei vulnerabile su due ruote.

L’aggressività nel traffico non è mai buona, ma quando si guida su due ruote, è una minaccia per la tua vita.

Quindi, se vi bloccate una volta quando volete guidare nel traffico, aspettate tranquillamente.

Se iniziate a imprecare o a puntare il dito, potreste causare una reazione da parte dell’automobilista.

Non prendere solo il diritto di precedenza

E se questa reazione porta a una collisione, il motociclista perde.

Forse hai ragione, ma che senso ha portarti giù?

Si può avere ragione in una macchina, ma che senso ha essere investiti da una moto, con tutte le conseguenze che comporta? Non cedere mai il passo a un’altra persona, ma cedere il passo a un’altra persona.

Ricordate che dare il diritto di passaggio è un obbligo, ma non fatevi ingannare dall’idea che lo otterrete. Fate sempre attenzione ai conducenti che potrebbero non vedervi.

Il cattivo tempo cambia tutto

Ricordatelo quando guidate la vostra moto in caso di maltempo.

Con la pioggia o la nebbia, si è ancora più accigliati, quindi tenetelo a mente. Si può pedalare in sicurezza, anche in caso di maltempo, purché si sia visibili.

Quando si guida sotto la pioggia, la visibilità del pilota non è l’unica cosa da considerare.

Come guidare nel modo più sicuro possibile in caso di maltempo sarà discusso in una sezione successiva.

Andare in moto in inverno: quello che devi sapere!
10 consigli per pedalare meglio

Plan du site